Itinerari natura tra Santa Giustina e San Gregorio in una Guida

merlo

Articolo uscito sul Gazzettino Ed. Belluno il 2 luglio 2015

Non serve a volte  raggiungere famose località dolomitiche per poter camminare immersi nella natura fra importanti valori storico-paesaggistici e naturalistici. Anche la Val Belluna offre all’escursionista momenti emozionanti all’interno di pregevoli itinerari che permettono di conoscere un territorio locale particolare e vario. Lucia Merlo, docente all’I.I.S “Antonio Della Lucia” di Feltre, ci regala una interessantissima e agevole guida “Tra Piave e Pizzocco” (Edizioni DBS, 2015) che contiene quattordici itinerari facili anche per nordic walking, famiglie e bambini, fra Santa Giustina Bellunese e San Gregorio nelle Alpi. Itinerari che uniscono l’ambiente alla cultura e tradizione di un territorio ricco e ancora parzialmente intatto. La guida, molto dettagliata ben scritta e ricca di fotografie, unisce itinerari semplici in pianura o pedemontana adatti a passeggiate come i “Colli dei Castei”,  “ Col Cumano e il Cammino delle Dolomiti” o ancora la suggestiva “Via dell’Acqua lungo il Veses”, a itinerari più impegnativi “di montagna” come l’escursione al “Monte Palmar e il bivacco Casagrande”.Un aspetto interessante della guida sta nelle pagine descrittive di alcuni “segni” storici del territorio: fontane, pozzi, fienili, chiesette di frazioni, ruote ad acqua, mulini, castelli, che rappresentano apprezzabili testimonianze storiche, architettoniche  ed artistiche della Val Belluna. Un approfondimento dell’autrice  importante che rende ancora più curiosa e originale questa pubblicazione.

Giannandrea Mencini