Federica e Nicola: la loro “Pausa” ha i sapori del Cadore

38969

Articolo uscito sul Gazzettino Ed. Belluno il 27 agosto 2018

Pozzale, frazione di Pieve di Cadore, è un grazioso paese tipicamente cadorino con alcune belle case d’epoca nonché pascoli e fitti boschi che lo circondano, dove la cima più alta del Veneto, l’Antelao, incombe su questa bellissima zona. Su un piccolo colle sopra Pieve di Cadore immerso nel verde che guarda i paesi del Centro Cadore e il suo omonimo lago, in una sorta di finestra che si apre su un paesaggio che lascia interdetti dalla sua bellezza, si incontra l’agriturismo “La Pausa”. In questo luogo suggestivo, Federica Invidia e Nicola Da Forno gestiscono, oltre all’agriturismo, anche l’azienda agricola “La Capre dell’Antelao”.

Nicola fino al 2005 lavorava come bruciatorista e tubista in una ditta di Pieve di Cadore poi anche nei servizi forestali mantenendo, nel contempo, una quarantina di capi provenienti dalla Val Pusteria che pascolavano attorno al paese per fare pulizia dei prati che non venivano falciati. Poi Nicola sorridendo precisa “da qui, quasi per gioco, ho cercato una stalla per tenere dei miei bovini e delle capre e, in poco tempo, gli animali sono aumentati. Nel 2003 ho conosciuto Federica e due anni dopo abbiamo deciso di dedicarci esclusivamente all’agricoltura e abbiamo iniziato a tenere anche nostri animali”.

In poco tempo il legame con questo territorio diventa forte e indissolubile, Nicola e Federica comprano casa a Pozzale, nel piano terra nasce il loro primo laboratorio per trasformare il latte, poi acquistano una nuova stalla e i trattori nonché decidono di gestire per alcuni anni lo storico Rifugio Antelao situato a 1796 metri slm in località Sella di Pradonego (Pieve di Cadore) costruito nel lontano 1948 dalla scrittrice e alpinista Alma Bevilacqua, conosciuta come Giovanna Zangrandi, figura di spicco della resistenza partigiana in queste zone.

Lasciata la gestione del rifugio, nel 2014 afferma Nicola “abbiamo deciso di investire sulla struttura agrituristica e abbiamo costruito un altro pezzo di stalla così ora abbiamo due strutture di cui una è stata ampliata: una stalla per le vacche da latte che è un antico fabbricato costituito da un piano terra in pietra sormontato dal fienile completamente in legno di larice”.

Ora l’azienda agricola di Nicola e Federica è composta da ben 80 animali fra vacche da latte, alcune manze da carne, pecore, capre, asini, maiali, cavalli, e produce carne, formaggi e insaccati che si assaporano nell’agriturismo o possono essere acquistati settimanalmente in due mercati rispettivamente a Pieve e Tai di Cadore: “Siamo contenti del nostro lavoro, conferma Nicola, a volte è faticoso ma dà soddisfazione e la fatica viene sicuramente ripagata”. Ma pure la comunità locale, prima ancora dei turisti, guadagna dalla presenza di questa azienda: “Ci troviamo bene in questo posto, afferma Federica, e il rapporto con la comunità locale è ottimo, facciamo sicuramente un servizio utile falciando i prati del paese anche quelli più impervi come ad esempio lungo le ex piste da sci di Pieve così, all’inizio dell’autunno, tutto è sempre in ordine e la nostra azienda ha il fieno per l’inverno”.

Giannandrea Mencini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>